Salta al contenuto
Rss




Parrocchiale di Sant'Antonio Abate (Cattedrale tra i Boschi)

immagine ingrandita Parrocchiale di Sant'Antonio Abate - Facciata (apre in nuova finestra) La chiesa parrocchiale di Calasca - monumentale, artistica e sontuosa - appare magnifica tanto nel suo complesso, quanto in ogni singola parte, anche all'occhio del passante più distratto.
All'interno, le slanciate linee architettoniche delle tre navate a volta, sostenute da sei colonne di sasso e da due poderosi pilastri, gli stupendi affreschi dai colori vivaci, le decorazioni, le sculture, i pregiati marmi degli altari che ben si armonizzano con il pavimento in lastre di beola locale1, nonché le recenti vetrate artistiche conferiscono eleganza e solennità all'edificio sacro.
"Tutto ivi gareggia, in soda euritmia" - scrisse in proposito l'abate Felino Falcone di Arona - fino a dare al tempio la parvenza di una cattedrale di città.
immagine ingrandita Parrocchiale di Sant'Antonio Abate - Vista Complesso (apre in nuova finestra) Il suo esterno è tutto in pietre a vista, ben squadrate e lineari, con una copertura in piode (come tutti gli altri oratori del paese), così caratteristica in montagna.
I molti riquadri e lesene di abbellimento che alleggeriscono le nude pareti, la serie interminabile di mensole scolpite a mano, che fanno da cornice tutto intorno su più ordini di altezza, la splendida abside tondeggiante e la imponente cupola che la sovrasta e spicca da lontano, creano una bella armonia di insieme, un vero capolavoro...
Il legame cementizio, ben visibile tra una pietra e l'altra, è dato dalla semplice "cré" (terra argillosa locale), mescolata a calce.
immagine ingrandita Parrocchiale di Sant'Antonio Abate - Campanile (apre in nuova finestra) Numerosi sono anche i buchi rimasti della impalcatura di costruzione: ormai sono una curiosa originalità.
Solo la facciata principale - snellita dalle ampie arcate del pronao, con il finestrone centrale e le due nicchie, fra le quattro lesene che sostengono la base del timpano - come pure il tiburio della cupola e la lanterna del cupolino sono rivestiti con intonaco liscio e decorato.
Nella parte alta del frontespizio, spiccano a grandi caratteri le tre lettere D.O.M. (Deo optimo maximo), ossia la dedica a Dio grande e onnipotente.
Il patrono è Sant'Antonio Abate, come possiamo notare dalle parole scolpite sull'architrave in pietra del portone centrale: "Divo Antonio Magno populus Calaschae", il popolo di Calasca al grande Sant'Antonio.
Sopra le porte laterali invece sono incise le date d'inizio "Coeptum anno 1791" e di fine costruzione del tempio "Perfectum anno 1797".


Tratto da: Tratto da:
"Calasca e Spigolature di Valle"
A cura di Andrea Primatesta, Arciprete di Calasca - 15 Luglio 2005
Tutti i diritti riservati


Clicca sull'anteprima per visualizzare le immagini ingrandite




Inizio Pagina Comune di CALASCA CASTIGLIONE (VB) - Sito Ufficiale
Localita' Antrogna n. 70 - 28873 CALASCA CASTIGLIONE (VB) - Italy
Tel. (+39)0324.81007 - Fax (+39)0324.81251
Codice Fiscale: 00421690033 - Partita IVA: 00421690033
EMail: comune@comune.calascacastiglione.vb.it
Posta Elettronica Certificata: comune.calascacastiglione@legalmail.it
Web: http://www.comune.calascacastiglione.vb.it


|